Novembre. Con le sue piogge e le giornate brevi e un po' tristi, ci notifica che l'inverno sta per arrivare. Come consolarci per la fine della bella stagione, delle passeggiate nel sole, delle lunghe giornate infinite? Semplice: scoprendo i doni (e sono tanti) che questo mese ci regala. Tra tutti ricordiamo la zucca perchè con il suo splendido colore e la sua bontà ci consola e ci fa stare bene.
Vediamo nel dettaglio: pochissime calorie (28 per ogni 100 grammi di prodotto pulito), tanto potassio, pochissimo sodio, tanta vitamina A. E un gusto che permette di sbizzarrirsi in cucina, dall'antipasto al dolce. Che vogliamo di più dalla vita?

Io la cucino così...

(Premetto che sono una cuoca ordinaria, che amo i piatti estremamente semplici, che la mia fantasia alla fine è piuttosto limitata e che pertanto non mi offendo se il vostro commento è: puah!)

Polpette di zucca



Occorrente per 3 persone:

Zucca pulita 500 gr

Patate 300 gr

Mozzarella 125 gr

Olio di oliva 1 cucchiaio

Aglio 2 spicchi

Salvia 3-4 foglie

Peperoncino qb (se gradito)

Sale 5 gr

Fette biscottate 3

Preparazione:

Cuocere la zucca in una padella antiaderente con l'olio, l'aglio, il peperoncino, la salvia e il sale per circa 15 minuti. Lesssare le patate con la buccia (circa 25-40 minuti). Accendere nel frattempo il forno a 250 °C.
Schiacciare con la forchetta la zucca (dopo eliminazione di aglio e salvia) e le patate e mescolare i due ingredienti in una terrina. 
Polverizzare le fette biscottate (meglio se integrali) nel tritatutto (oppure schiacciarle bene con un bicchiere) e preparare un teglione rivestito di carta da forno, spennellata con l'olio.
Con le mani leggermente unte ricavare tante palline delle dimensioni di una grossa noce, inserire dentro un pezzetto di mozzarella, rotolarle bene nella polvere di fette biscottate e disporle a file nel teglione.
Cuocere in forno a 200-220 °C per 10-15 minuti, finchè non sono tutte dorate (girarle a metà cottura con una paletta).
Lasciare raffreddare qualche minuto e servire assieme ad una bella insalata mista.


Buon appetito e alla prossima!

Salute castelfiorentino © 2014-2019